Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Eventi

Festa dell’accoglienza alla "Ciro Scianna"

accoglienza scianna 2018 1

Accogliere è la parola chiave della scuola, perché solo dall’apertura verso l’altro nasce il dialogo e solo attraverso l’abbattimento delle barriere legate ai pregiudizi si può favorire la crescita culturale. È con questa consapevolezza che giovedì 13 e venerdì 14 settembre si è svolta, nella scuola “Ciro Scianna”, la festa dell’accoglienza per i giovani studenti iscritti alle classi prime.

La D.S. prof.ssa Carmela Tripoli ha rivolto un caloroso benvenuto agli alunni in entrata nel giardino, puntualmente preparato per l’accoglienza e ha presentato ampiamente le attività della scuola manifestando la sua disponibilità ad accogliere le famiglie, per avviare con loro quel dialogo interattivo che è la vera premessa di un proficuo progetto educativo, il cui fulcro è l’alunno.

"Tutti i nostri ragazzi vengono coinvolti in tantissime attività, ha detto la preside; docenti e personale ATA collaborano sinergicamente per preparare l’accoglienza, in modo che i nuovi iscritti possano sentirsi a loro agio in un ambiente sereno e ospitale”. “Ci prenderemo cura dei vostri figli”, ha poi aggiunto. “Saremo il trampolino di lancio per ognuno di loro perché ciascuno, nel futuro, trovi la sua strada”.

Suggestivi il passaggio dello stendardo dai ragazzi di terza a quelli di prima e l’esecuzione dell’inno della scuola e l’inno di Mameli da parte del coro dei docenti, con il volo dei palloncini tricolore. Coinvolgente la lettura di due testi, autori due alunni della nostra scuola, dedicati a don Pino Puglisi, educatore instancabile dei giovani, nel 25° anniversario della sua morte. Emozionante il lancio dei palloncini colorati sulle note dell’Inno alla gioia.
Aria di condivisione e di festa poi durante l’assaggio del panino con l’olio, offerto dalla congregazione S.S. Sacramento, il tutto al ritmo dei tamburi suonati, appunto, dal gruppo dei “tamburinai” della scuola.
Per i neo iscritti gli alunni di terza hanno confezionato una fantastica scatola colorata piena di caramelle e creato un testo poetico di benvenuto; gli alunni delle seconde, invece, si sono cimentati nella creazione di un cartellone raffigurante un ambiente marino.

Una bellissima immagine raffigurante due mani che si incontrano e si stringono, realizzata dai docenti, “ha accolto” gli alunni delle classi prime all’ingresso della scuola; su di essa un tenerissimo messaggio: “Ognuno di noi è unico e meraviglioso ma insieme siamo un capolavoro

La docente referente
Prof.ssa Rosalia Pecoraro

ozio_gallery_jgallery
Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura