Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Premiazione “5° premio letterario” - Ed. alla Legalità

premiazione carabinieri sciannaNella bellissima cornice della sala Borremans di Palazzo Butera si è svolta, venerdì 12 aprile, alle ore 16,30, la solenne cerimonia di premiazione del “5° Premio letterario”, promosso dall’Associazione nazionale Carabinieri – sez. di Villabate e rivolto alle classi terze di tutte le scuole secondarie di primo grado di Bagheria, allo scopo di far riflettere e far conoscere ai giovani studenti il ruolo delle Forze dell’Ordine che quotidianamente lavorano al servizio della collettività. “È tra i banchi di scuola che si costruisce il rapporto di Fiducia e collaborazione con le Forze dell’Ordine... i ragazzi che oggi instaurano tali rapporti , saranno quei cittadini che domani saranno attenti a rispettare le regole, cittadini migliori, consapevoli e in grado di dare coesione sociale e culturale al territorio”. Questo quanto affermato dalla prof.ssa Clementina Castrone, moderatrice della cerimonia.

Due le tracce proposte:

  1. “I Carabinieri come eroi. Inventa una storia con un carabiniere protagonista”
  2. “La Stazione dei Carabinieri presidio di legalità e di vicinanza al cittadino.”


La Commissione esaminatrice, composta dal dott.Stanislao Saeli, Procuratore militare-Verona, dalla prof.ssa Maria Di Chiara, docente referente per la Legalità del Liceo classico “F.sco Scaduto”, il prof. Maurizio Padovano, docente di italiano e latino del Liceo classico “F.sco Scaduto”, il Capitano Federico Lori della Compagnia Carabinieri di Bagheria e il Carabiniere Salvatore Cento, Presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri-Villabate, si è complimentata con tutti gli studenti per le storie raccontate,per l’originalità e la competenza nella scrittura. ”Ciò che ci ha colpito , negli elaborati, - ha affermato il Capitano Lori - l’immagine che i ragazzi percepiscono di noi Carabinieri, vicini alla gente , dediti al soccorso e all’aiuto nella comunità in cui operano”.

Menzioni di merito sono state conferite a Monforte Salvatore, della classe 3G e a Mossù Marco della classe 3E della Scuola “Ciro Scianna”. Terzo premio a Pileri Sharon, della classe 3A dell’ I.C. “Ignazio Buttitta”; secondo premio a Balistreri Maria Giulia, della classe 3L della Scuola “Ciro Scianna” e primo premio a Mangano Roberta, classe 3H della scuola “Ciro Scianna”. I premi sono stati offerti dall’Associazione di volontariato europeo solidale “Aves”, rappresentata dalla dott.ssa Maria Ingrassia, che ha sottolineato la sua vicinanza alle scuole e alla Associazione Carabinieri nella condivisione di progetti rivolti alle giovani generazioni. Grande soddisfazione espressa dalle dirigenti delle scuole vincitrici, le prof.sse Carmela Tripoli e Tiziana Dino, per i risultati raggiunti dai loro studenti, grazie all’iniziativa volta a sviluppare i valori della legalità.

Prof.ssa Clementina Castrone

ozio_gallery_jgallery