Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Per non dimenticare... incontro con Aldo Mausner

shoah

Anche quest’anno la nostra scuola ha dedicato diversi momenti di studio, lettura e ricerca "Per non dimenticarel’orrore della Shoah che hanno prodotto riflessioni, indagini, video, elaborazioni poetiche e grafiche.

In particolare, si è voluto dare rilievo a figure di “Giusti tra le nazioni”, molti italiani, che hanno rischiato la vita per salvare gli Ebrei, come l’agrigentino Calogero Marrone, che fra l'autunno del 1943 e il gennaio del 1944, aiutò centinaia di ebrei e di antifascisti a sfuggire alla cattura e che, dopo essere stato arrestato e detenuto nel carcere di San Vittore e nel campo di Bolzano, morì a Dachau il 15 febbraio del 1945.

Mercoledì 24, poi, è stato organizzato un incontro-dibattito dal titolo “La Luce al di là del buio” nel corso del quale i nostri ragazzi hanno vissuto un’esperienza di spessore formativo incontrando il Maestro Aldo Mausner, testimone d’eccezione e sopravvissuto, con la sua famiglia, alle persecuzioni razziali e alla Shoah.

locandina evento MausnerEcco quanto ci raccontano i ragazzi di 3 G: "la nostra scuola ha avuto l'onore di ospitare il grande maestro Aldo Mausner, medaglia d'oro al valore civile per la resistenza non armata. Il grande maestro ha spiegato e raccontato le paure, gli orrori e le speranze vissuti da lui e dalla sua famiglia quando le fiamme della follia umana avevano sconvolto l'Europa con la promulgazione delle leggi razziali. Per noi è stato un privilegio conoscere un grande maestro di vita, un uomo che, grazie alla sofferenza, ha saputo sviluppare una nobiltà d'animo, una sensibilità verso la bellezza del creato, di cui l'uomo è l'apice. Aldo (ci piace chiamarlo per nome perché per noi sarà sempre un grande amico) col suo racconto ha voluto donarci emozioni forti e l'immagine della sua mano che stringe quella della madre disperata, per darle coraggio e conforto, rimarrà il ricordo più profondo da trasmettere ai nostri figli.
Aldo ci ha insegnato l'importanza dei grandi valori quali la famiglia,la libertà, la solidarietà, l'impegno. Ci ha fatto comprendere che si è grandi nella semplicità, come grandi furono tutti quei contadini che si attivarono per proteggerlo e salvarlo. Ci ha fatto comprendere, inoltre, il valore dell'arte e soprattutto della musica che sa esprimere ciò che le parole non sanno esprimere. Ci ha donato la sua positività: l'aver saputo mantenere viva la speranza anche nei momenti più bui della sua vita, speranza alimentata dal calore della fede. Nessun accenno all'odio e al rancore, ma tanto tanto amore fraterno.

I ragazzi della scuola hanno realizzato poesie, video e cartelloni per ricordare la terribile esperienza dell'Olocausto.  Il maestro Mausner è rimasto commosso dalla nostra attiva partecipazione nel mantenere alto il ricordo e ha concluso l'incontro suonando la colonna sonora del film Schindler 's List. I ragazzi, la Preside e gli insegnanti hanno ringraziato il maestro con un lungo applauso, donandogli un manufatto prodotto nei laboratori di ceramiche della scuola e invitandolo a ritornare da noi quando ne avrà voglia.

Grazie Aldo!
I ragazzi della 3^ G

La docente referente
Prof.ssa Clementina Castrone

Lavori delle classi

Classe 1C - Classe 1E - Classe 1H - Classe 1L - Classe 2C - Classe 2H - Classe 2L - Classe 3G - Classe 3H - Classe 3I - Classe 3L


Incontro con Aldo Mausner

 

ozio_gallery_jgallery
Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura